Nel corso del recente incontro della Commissione Logistica Sanitaria di Assologistica il suo presidente Alessandro Pacelli di OPTA ha evidenziato come nelle “Linee Guida per la Definizione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza” #NextgenerationItalia il Governo italiano voglia fortemente rafforzare la capacità e l’efficienza del Sistema Sanitario Nazionale (SSN), migliorando il collegamento fra Stato e Regioni, orientando gli investimenti verso ricerca e innovazione per ridurre le disparità regionali e favorire l’efficienza di Pubblica Amministrazione e servizi pubblici, supportando la transizione verde e digitale.

#NextgenerationItalia ribadisce inoltre la necessità di investire in smart district e intermodalità logistica integrata. Il Governo italiano – si legge ancora nel documento - intende perseguire misure a sostegno del SSN attraverso un piano di investimenti, misure organizzative e di politica industriale di medio-lungo termine.

Tali progetti devono riguardare principalmente beni pubblici (infrastrutture, educazione e formazione, innovazione e ricerca, salute e ambiente, coesione territoriale e sociale) e la loro attuazione deve prevedere forme di partenariato pubblico-privato.

Alla luce di quanto esposto il presidente della Commissione Pacelli ha ribadito la necessità di favorire un incontro tra il Governo e un team di aziende associate ad Assologistica specializzate in logistica sanitaria e da coinvolgere in progetti pubblico-privati, per i quali l’Italia ha a disposizione 63,7 miliardi di sussidi e 127,6 miliardi di prestiti, da impegnare per il 70% già nel biennio 2021-2022.

articolo di OPTA

Sei interessato ad approfondire l’argomento? Compila il form, ti contatteremo in 24 ore