10 agosto 2021Kanban: perché implementarlo in azienda

Lean production

articolo di
Giulia Massacesi

ll kanban è una delle tecniche Lean che sta alla base del “metodo pull” ovvero quello per cui la produzione viene "tirata" dalla domanda del cliente. È una parola composta dai termini giapponesi kan e ban il cui significato è “carta segnale” e il suo scopo principale è quello di aiutare a "visualizzare" il lavoro, a massimizzare l'efficienza e, in generale, a migliorare continuamente.

Si presenta infatti sotto l’aspetto di un cartellino contenente informazioni utili a produrre, acquistare o spostare i componenti e i materiali all’interno di un flusso produttivo. 

Proviamo ad approfondire alcuni aspetti del kanban e in che modo questa metodologia può risultare utile all’azienda. 

Significato ed obiettivi: il kanban nasce come sistema di pianificazione per la produzione snella nell'ambito del Toyota Production System (TPS) diventando poi un caposaldo della metodologia Lean Production il cui obiettivo è pianificare, gestire e controllare il processo di fornitura dei materiali. Il sistema kanban viene trainato dai consumi e questo consente quindi una autoregolazione del processo di approvvigionamento, che può essere interno all'azienda (tra un reparto a monte e uno a valle) oppure esterno, con il coinvolgimento dei fornitori. 

Di fatto, il cartellino che normalmente contiene i dati utili a produrre i materiali, permette anche di agevolare la circolazione delle informazioni lungo il processo produttivo fino a coinvolgere i fornitori. Questa modalità, all’apparenza semplice, è in grado di dare impulso al flusso logistico/produttivo in ottica “pull”, sostenendolo in tutte le sue fasi e facendo in modo che venga impiegata una quota ottimale delle risorse eliminando la sovrapproduzione attraverso la riduzione drastica del “work in process” e determinando un conseguente aumento della capacità di risposta al cliente.

Esistono differenti tipologie di kanban:

  • kanban Fornitore o Supplier kanban
  • kanban di Movimentazione o trasporti
  • kanban di Produzione
  • kanban per prodotti finiti
  • kanban Cliente o kanban Customer 

Affinché il sistema kanban funzioni correttamente, è necessario rispettare alcune regole tipiche della metodologia Lean. Vediamone le principali:

  • produrre "in qualità", ovvero non immettere nel flusso pezzi sbagliati e/o non conformi alle specifiche di prodotto
  • produrre solo quanto è stato richiesto dalla fase a valle
  • razionalizzare la produzione cercando di livellarla il più possibile
  • ottimizzare e standardizzare i processi produttivi

I principali vantaggi derivanti dall'applicazione del sistema kanban sono così sintetizzabili:

  • eliminazione della sovrapproduzione
  • razionalizzazione delle scorte (come spazi occupati e rotazione dei materiali)
  • lead time più brevi
  • tempi di consegna attendibili
  • ottimizzazione delle attività per quanto riguarda le funzioni Acquisti/Approvvigionamenti, Planning e controllo

Regole e vantaggi sono, in realtà, gli input e gli output di una specifica attività di riorganizzazione dei principali processi gestionali aziendali che, se ben strutturati, determinano il successo di un progetto Lean:

  • la sincronizzazione tra vendite e produzione (livello di servizio, logiche just in time, sistemi di produzione pull)
  • la minimizzazione del magazzino
  • la riduzione al minimo dello spostamento e della manipolazione dei materiali.

C’è da dire che spesso si fa confusione tra il concetto di minimizzazione del magazzino e quello di azzeramento delle scorte associando questa seconda affermazione ad uno dei principali sprechi (muda) della Lean.

Le scorte sono dunque uno spreco? Beh in effetti sì, la giacenza di prodotti/componenti/materie prime inutili sono certamente una inefficienza, ma il sistema kanban ci consente di rendere visibile il flusso dei materiali e rappresenta il frutto di una decisione organizzativa e di un dimensionamento calcolato delle scorte lungo tutto il processo produttivo.

Il kanban consente di governare le scorte che non sono quindi frutto del caso ma conseguenza di processi di gestione delle operations eccellenti che rispettano i principi della Lean production. 

Ultimo inciso: possiamo applicare il sistema kanban a tutti i prodotti/componenti e materie prime in azienda o lungo tutto il ciclo di produzione? La risposta in questo caso è no: normalmente il kanban è efficace sui codici cosiddetti “alto rotanti” che possono essere quindi sottratti dal sistema centrale di programmazione della produzione. 

Nei prossimi articoli approfondiremo il funzionamento di sistemi Kanban ed il loro dimensionamento. 




Riproduzione riservata©
articolo di Giulia Massacesi

Sei interessato ad approfondire l’argomento? Compila il form, ti contatteremo in 24 ore